Una vita senza Lei

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Una vita senza Lei

Messaggio  Peppe76 il Mer Mag 14, 2014 4:04 am

Ciao a tutti, sono Giuseppe da Como, ho 38 anni, mia moglie ha deciso di lasciarmi a modo suo lo scorso 30 Aprile. Aveva 39 anni, stavamo insieme da 13 anni, ha lasciato me, una bambina di 5 anni ed un bambino di 4 anni.
Soffro molto, non capisco il gesto, non ci mancava niente, ho un ottimo lavoro, 2 bellissimi bimbi, una stupenda casa, siamo sempre andati in vacanza, e nonostante tutto mi chiedo: forse potevo darle di più, forse ho sbagliato qualcosa. Ho bisogno di aiuto. Mi manca tanto.

Peppe76

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 41
Località : Como

Tornare in alto Andare in basso

ciao

Messaggio  stefania il Ven Mag 23, 2014 9:33 am

Ciao Peppe.
La tua storia mi ha lasciata senza parole. In poche righe sei riuscito a trasmettere la tristezza che c'è in te ma anche la preoccupazione per il tuo futuro, i tuoi figli.
Mi sono iscritta ora in questo sito e subito mi sono imbattuta nel racconto di te. Non credo di essere la persona più adeguata a darti l'aiuto che disperatamente cerchi. Ma credo che ognuno di noi possa raccontare la propria storia e se il proverbio "mal comune mezzo gaudio" è vero, ognuna di queste storie possono aiutarci a farci capire che non siamo soli a soffrire, qualunque sia la fonte di questa sofferenza.

La mia storia è ben diversa da tutte quelle che si leggono qui. Io non sono vedova. Sono stata semplicemente lasciata. A differenza vostra io non ho il ricordo bello di una persona che suo malgrado mi ha lasciata e la vostra rabbia non è indirizzata verso quella persona ma come scrivete tutti voi verso un male incurabile che vi ha portato via la vostra dolce metà.
Ho risposto a te Peppe proprio perchè la tua storia è diversa ancora. Tu sei a metà tra quelli come me e quelli iscritti qui che hanno perso involontariamente l'altro/a.
Dopo quasi 20aa di convivenza e una figlia improvvisamente il mio lui mi dice che non è fatto per vivere in coppia, che la famiglia è una dimensione che gli va stretta e se ne è andato. Ora sta con una donna molto più giovane di me e un giorno guardandomi negli occhi mi ha detto "ho finalmente trovato la donna della mia vita". Quando parla di me, di noi, del nostro passato sembra aver cancellato tutto, il nostro trascorso per lui non esiste più, non esisto più io.
Storia banale la mia, ordinaria come molte storie di separazione direte voi. Ma provate a mettervi nei miei panni. Io non ho più nulla su cui piangere. Le mie lacrime verso chi dovrei indirizzarle? Verso un uomo che a quanto pare mi ha amato a suo modo se mai mi ha amato? Con molta fatica cerco di elaborare questo "lutto" proiettando il mio dolore verso l'ignoto, nessuna tomba su cui piangere, portare dei fiori, ripercorrere i momenti felici. Solo rabbia, dolore, frustrazione, distruzione della propria autostima.
Voi avete invece il suo ricordo, voi avete la tomba dove poter rivolgervi, sedervi e piangere. E la vostra rabbia la potete indirizzare non verso l'oggetto dei vostri ricordi ma verso un qualche cosa anche se impalpabile ma che ha una sua fisicità lontana dalla persona amata.
Con fatica, con molto dolore, con tristezza e quasi con certo senso di colpa (voi potete ancora vivere e loro no) vi alzate al mattino e giorno dopo giorno cercate di trovare la forza per andare avanti. Senza mai pensare che se vi ha lasciato non è perchè in fondo non valete così tanto...

Caro Peppe. Come dicevo per te invece le cose sono diverse. Tu hai una tomba su cui piangere e nello stesso tempo ti poni le mie stesse domande "forse potevo darle di più, forse ho sbagliato qualcosa". Devi superare un doppio dolore. Ma sappi che se lei ha compiuto un gesto simile con due bimbi piccoli significa che il suo dolore, il suo "cancro" interiore andava ben oltre al vostro rapporto, andava per oltre quello che sei tu. Probabilmente soffriva del "mal di vivere" e solo lei poteva, doveva cercare di esternarlo. Ci sono fior fiore di psicoanalisti che non riescono a "salvare" persone che soffrono di questo male incurabile che nessuna chemio, nessun intervento è abbastanza. E' un male che quando credi di aver sconfitto riaffiora e torna ancora più violentemente dominante sulla nostra volontà fino al gesto estremo.

Non credo di esserti stata di aiuto ma spero almeno di non esserti stata di danno.
Un caro e affettuoso abbraccio.

Stefania

stefania

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 23.05.14
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Coraggio

Messaggio  Peppe76 il Ven Mag 23, 2014 4:02 pm

Cara Stefania,
ho apprezzato molto le tue parole, mi saranno molto utili per andare avanti.
La strada è lunga ma devo farcela per i bimbi, anche tu DEVI farcela per tua figlia ma sopratutto per te stessa.
Quando vuoi se ti va, scrivimi pure ti risponderò senz'altro.
Grazie e CORAGGIO.

Peppe76

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 41
Località : Como

Tornare in alto Andare in basso

riciao

Messaggio  stefania il Ven Mag 23, 2014 10:21 pm

Che bello sentirti e così presto.
Sono contenta che in qualche modo possa col mio dolore e la mia frustrazione esserti stata di aiuto. Almeno non è un dolore fine a sè stesso e se veramente questa cosa può portare ad alleviare anche temporaneamente le pene di un'altra persona allora tutto sommato non è stato tutto vano.

E' passato un anno e mezzo e piano piano lavorando su me stessa sto tornando a galla. Comincio a considerare che forse tutto quello che è successo ha un fine che per ora a me è oscuro ma che sicuramente nel momento giusto saprà illuminare il mio cammino e mi mostrerà una via migliore di quella che stavo percorrendo. Non sono molto praticante ma credo in Dio e spesso mi rivolgo a mia nonna che ho sempre considerato il mio angelo e che da piccola era per me come una mamma. E mi è capitato in questi mesi di parlare con lei, di chiederle perchè mi è successo tutto questo ma nel suo silenzio ho sentito la sua risposta fatta di pazienza, di attesa di momenti migliori. E' come se mi avesse detto di toccare il fondo e che solo dopo avrei apprezzato la nuova ascesa verso la mia futura meta. Quindi per quanto non possa ritenere questo percorso faticoso completamente terminato diciamo che mi sento soddisfatta del lavoro fatto finora.

Ma basta parlare di me. Sto diventando logorroica. Dimmi Peppe di te, di quello che senti, dei tuoi momenti bui, dei tuoi momenti dove non vedi via di uscita. Raccontami dei tuoi bimbi, di come hai affrontato con loro questa situazione e di come loro la stanno vivendo.
Fai finta che io sia un diario bianco che sta aspettando che tu possa riempire le pagine vuote...

Notte.
Stefania




stefania

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 23.05.14
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una vita senza Lei

Messaggio  Peppe76 il Sab Mag 24, 2014 6:35 am

Cara Stefania,
la mia vita non è così semplice da spiegare, io sono sempre alla ricerca del miglioramento, sono molto severo con me stesso.
Ho un passato da sottufficiale in Marina Militare, poi sono andato via perchè avevo bisogno di altri stimoli.
Sono Chef di cucina in un ristorante in Svizzera da molti anni.
La mia vita si basa sull'amore della famiglia ed il lavoro, mi alzo la mattina alle 06.00, vado al lavoro per le 08.00 ed arrivo a casa alle 23.00 circa.
Ma quando sono libero passo tutto il tempo a casa con la famiglia.
Ho sistemato casa con mia moglie ed adesso mi ritrovo con una casa grande, troppo grande senza di lei.
I Bambini devono darmi la forza di andare avanti, devo riuscirci, spero solo che ogni giorno che passa il dolore si attutisce, ma ogni giorno che passa è un giorno senza Lei, ma sono consapevole che per ogni giorno che passa sarà un giorno in meno che passo senza di Lei, perchè alla fine Lei è da qualche parte che mi aspetta, ne sono sicuro.
Un abbraccio e stai su mi raccomando.

Peppe76

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 41
Località : Como

Tornare in alto Andare in basso

MP

Messaggio  stefania il Sab Mag 24, 2014 6:18 pm

Ti ho mandato un messaggio privato ma credo che non li invii. Mi confermi che non ti è arrivato?

stefania

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 23.05.14
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una vita senza Lei

Messaggio  Peppe76 il Dom Mag 25, 2014 4:19 am

Eravamo molto felici,
Abbiamo passato dei momenti brutti, ma quelli belli erano di pura semplicità e speciali, io ho sempre lavorato tanto ed anche Lei, quando abbiamo deciso di avere figli Lei ha smesso di lavorare per ovvi motivi, 2 bambini con un anno di differenza sono molto impegnativi, Lei era Pasticciera panettiera, lavorava anche Lei in Svizzera, siamo riusciti a farci la casa dei nostri sogni, tutti gli anni una vacanza, qualche weekend in agriturismo, solo che ultimamente aveva preso la fissazione che voleva darmi una mano economicamente, non che avessimo bisogno, ma Lei si sentiva un peso e voleva contribuire.
Io le dicevo che fare la casalinga significa lavorare di più di prima, e Lei lo faceva bene, casa sempre pulita, Bambini sempre in ordine, ed anche con me era tutto perfetto.
Devo accettare la sua scelta.
Un abbraccio Giuseppe.
E di te invece? Com'era il rapporto con tuo marito? Tua figlia quanti anni ha?

Peppe76

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 41
Località : Como

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una vita senza Lei

Messaggio  Peppe76 il Lun Mag 26, 2014 3:15 am

Capisco perfettamente quello che dici, anch'io con mia moglie eravamo inseparabili, tutto il tempo aldilà del lavoro lo passavamo assieme, vacanze in agriturismo e mare, abitiamo già in montagna, anche a me sembra di attaccarmi ad alcune persone che mi sono state vicino durante questo periodo. Non so cosa fare, non so quello che è giusto, ma non c'è scritto nessun copione su come agire in certe situazioni, mia moglie ha fatto una scelta senza chiedere la mia opinione, mi ha messo innanzi al fatto compiuto senza diritto di replica. Io l'amo ancora moltissimo e l'amerò per sempre, ma anch'io un giorno voglio rifarmi una mia vita.
Un abbraccio e tanto bene Giuseppe

Peppe76

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 41
Località : Como

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una vita senza Lei

Messaggio  Peppe76 il Lun Mag 26, 2014 3:16 am

Scusa ma non riesco a mandarti messaggi privati

Peppe76

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 41
Località : Como

Tornare in alto Andare in basso

Buongiorno

Messaggio  stefania il Ven Mag 30, 2014 9:16 am

Buongiorno Peppe.
Non ti ho più sentito. Come stai? I pensieri negativi stanno prendendo il sopravvento?
Ricorda di non farti nessun problema a scrivere quando hai bisogno anche solo di essere ascoltato, quando hai bisogno di prendere a calci il mondo...

Buona giornata.

stefania

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 23.05.14
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una vita senza Lei

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum